Vai al contenuto

Impara a parlarti

Tempo di lettura 11 Minuti

Impara a parlarti: Il modo migliore di cambiare qualcosa è cambiare le immagini e le parole che decidi di immettere nella tua mente.

La tua mente fa sempre quello che pensa tu voglia che lei faccia

La  mente ha questo  unico e chiaro lavoro e quando tu dici “ oh mio Dio questo pendolarismo mi sta uccidendo, il mio capo mi fa venire voglia di fuggire in Guyana francese, oppure  sono stressata a morte dall’autostrada”, la tua mente pensa:” oh, mi stai continuando a dire che queste cose ti stanno uccidendo, sembra che sia il tuo lavoro, o il tuo capo, o l’autostrada. Ho la soluzione, ti do una bella ulcera e puoi stare a casa ed evitare quel posto che ti fa tanto male”.

Questo è il suo lavoro, risolvere un problema anche se la soluzione non è poi così funzionale o addirittura può risultare nefasta, non importa.  Il tuo lavoro invece è imparare a parlarti meglio, quindi invece di fare il melodrammatico puoi dirti: “ il pendolarismo è una seccatura, ma ho fatto l’abbonamento ad Audible e finalmente ho il tempo di ascoltare i libri che mi ero ripromesso di leggere. Il mio capo è infame con tutti, non solo con me, non è una questione personale”.

Se impari a parlare meglio a te stesso, otterrai ciò che vuoi e quando vuoi, quando dirai esattamente alla tua mente ciò che vuoi e NON CIO’ CHE NON VUOI, la tua vita inizierà ad essere la vita felice che speri.

Immagina di dover fare una presentazione importante a lavoro e inizi a dirti: “oh mio Dio, diventerò tutto rosso, balbettante, non mi ricorderò le parole, sembrerò un baccalà”. La mente penserà ad una semplice soluzione per non farti fare quella presentazione e……un fantastico attacco di panico ci sta a pennello, e non importa se l’attacco di panico ti complicherà la vita rendendola ancora più difficoltosa, lei ha risolto il problema : evitare la presentazione.

Differentemente dirsi:” sono sempre stato bravo con le parole, poi ho cose importanti da dire, e in fin dei conti parlare con degli investitori o parlare con mia moglie è simile”. Allora la tua mente semplicemente penserà:”ok, fallo, io sono con te”.

elena mozhvilo nC8KFajuQ 0 unsplash
Impara a parlarti 11

Ricordati, tu hai sempre una scelta, ma la tua mente deve assolutamente fare ciò che crede tu voglia.

Mia nonna diceva sempre di stare molto attenta a ciò che si desidera, perché potrebbe anche avverarsi, e se non siamo sicuri o non siamo stati adeguatamente specifici, ce ne saremmo pentiti.

Le parole che usi e le immagini che metti nella tua mente sono ciò che ti viene dato. Ma la buona notizia è che quelle immagini e parole le puoi modificare, e quando lo fai, cambia tutto.

Quindi se immetti nella tua mente immagini e parole che ti spingono verso il dolore tu rimani bloccato in ciò che non vuoi, ma quando la tua mente si sposta verso il piacere tu puoi fare qualsiasi cosa. Se devi fare qualcosa e la colleghi al dolore , per esempio devo studiare tutto il fine settimana mentre i miei amici sono al mare e questo non è giusto….la tua mente ti dirà “perché non ti metti a fare il decluttering dell’armadio, finisci di guardare le puntate di quella serie tv che hai lasciato in sospeso, e poi vai al mare”.

Quante volte è capitato che non volevamo fare qualcosa e improvvisamente ci siamo messi a fare il bucato, a riordinare le bollette …….perchè volevamo allontanare da noi quel calice amaro.

Invece dire, “mi piace molto studiare, non c’è altro posto in cui vorrei essere in questo momento”, farà si che la mente affermi; “ok…allora ti darò fuoco, ti fornirò una tale energia da studiare un intero capitolo in due minuti secchi”. Il risultato è che studi velocemente e poi vai al mare.

Qualunque cosa tu voglia, devi collegare un enorme piacere a ciò che vuoi. Concentrati solo sul piacere.

Immagina nei minimi dettagli ciò che vuoi, e prova emozioni positive e forti nel farlo, così la tua mente dirà: ”oh, mi hai portato a vedere esattamente ciò che vuoi e lì ti porterò, ho esattamente quell’immagine a cui portarti”.

pexels polina kovaleva 6185629
Impara a parlarti 12

CIO’ CHE VUOI TI VUOLE
e ciò verso cui ti stai dirigendo si muove verso di te.

Non muoverti verso la paura, o verso il fallimento, muoviti verso la felicità, il successo.

Se abbiamo capito che la tua mente risponde alle immagini e le parole che tu metti dentro, il modo più veloce di cambiare qualsiasi cosa è semplicemente cambiare le immagini e le parole.

Facciamo un esempio pratico:

Terrorizzato —- euforico

Sono inutile —– sono pronto ad apprendere nuove competenze

Non ho memoria —–  ho una memoria avvincente

Ma se è così semplice allora perché è così difficile cambiare?

 Perché alla mente piace ciò che è familiare, nel familiare ci si sente protetti, è un meccanismo che si ha fin da piccoli, si usa sempre la stessa tazza, si vede lo stesso cartone animato, si chiede sempre la stessa favola.

Se alla mente piace ciò che è familiare e non le piace ciò che non è familiare, allora posso utilizzare questa sua predisposizione per cambiare le cose e rendere non familiare qualsiasi cosa negativa e familiare qualsiasi cosa positiva.

Iniziando con gli elogi, molte persone non sono abituate ad essere elogiate, anzi, sono abituate a sentirsi dire che sono degli sbagli, che non sono in grado o peggio, e quando succede loro di essere elogiati se ne sentono così distaccati che non ci credono, scappano per poi tornare là dove non hanno elogi ma insulti, perché è loro familiare, anche se sanno che è la cosa peggiore per loro.

Quindi, un buon esercizio è decidere di rendere familiare ciò che è positivo per noi , rendo familiare gli elogi, rendo familiare la gentilezza, rendo familiare la cortesia, e rendo non familiare la maleducazione, rendo non familiare la cattiveria. So che è difficile, in quanto il bombardamento mediatico ormai rende familiare rabbia, violenza, cattiveria, e vediamo e parliamo solo di quello, ma se vogliamo veramente cambiare un determinato allenamento alla gentilezza porterà sicuramente vantaggi.

chase clark dGqWUPPesrQ unsplash
Impara a parlarti 13

Quello su cui ti concentri ne ottieni di più.
Concentrati sulle grandi cose e ne otterrai di più.

La più grande forza di ogni essere umano nel mondo è che dobbiamo agire in un modo che corrisponda perfettamente e che sia completamente coerente al nostro pensiero. “So che fallirò”, “so che rovinerò tutto”, “so che andrà storto”, se ti dici questo non avrai altra scelta che agire in modo coerente al tuo pensiero, quindi si ha la cronaca di una morte annunciata, il disastro. “So che sarà fantastico, posso farlo è facile,”, “anche se cado mi rialzerò e ci riproverò fino a quando ci riuscirò”, fa si che la mente ti conduca lì dove vuoi veramente arrivare.

Cambia le parole, cambia tutto il tuo linguaggio, e nel linguaggio è compreso il dialogo interno, ciò che ci diciamo dentro di noi, cioè i nostri pensieri. Spesso le persone non vorrebbero pensare cose brutte, ci stanno male e vogliono a tutti i costi evitare che quei pensieri arrivino; non si può evitare ad un pensiero di arrivare, o meglio, non certo all’inizio, quando si è abituati a farsi un film horror in testa ogni giorno.

Ma ecco una grande notizia: i pensieri sono tuoi e quindi li puoi cambiare. Quando impari che tutto parte da un pensiero, e il pensiero è parola, e usi parole come fantastico, bravo, meraviglioso, ecc e le ripeti e ripeti, gli schemi mentali cambiano e la mente lavora per te. Invece di sprecare energia a cercare di impedire ai pensieri di arrivare, ogni volta che arrivano e non ti piacciono cambiali, sei tu che hai il telecomando della Mentevisione in mano.

Anche le parole non dette però fanno danno, il risentimento non è che rabbia che non può essere espressa “ ti odio, mi hai rovinato la vita”…..non si può dire, ma se troviamo il modo di esprimerlo questo esce e non marcisce dentro. Persone che si abbuffano o bevono o hanno altre dipendenze, lo fanno per schiacciare in fondo la rabbia che non riescono a tirare fuori, reprimono sentimenti.  Ma non puoi curare ciò che non puoi sentire.

Per liberarti di un problema ne devi essere consapevole, devi accettarlo e devi articolarlo……. e renderlo divertente. L’ironia sdrammatizza e rende ciò che ci spaventa o ci fa soffrire peno spaventoso, più abbordabile.  Se il tuo capo ufficio ti tratta male, ti maltratta, ti insulta e sei piena di rabbia autodistruttiva, vai in un bosco e di a gran voce “ sei un uomo orribile, sei frustrato perché sei brutto e incapace e l’unico modo che hai per sentirti meno schifo è buttare la tua spazzatura su di me, ma io non ci sto, non la voglio”.

Così tutte le volte che sarai in crisi davanti al tuo capo e non riesci a tenergli testa, te lo immaginerai come un grosso bidone della spazzatura che cerca di vomitarti addosso le sue schifezze, lo percepirai subito meno forte e anche buffo; la memoria emotiva tirerà fuori l’affermazione divertente e significativa, e ti aiuterà a reagire.

kyle glenn gcw WWu uBQ unsplash
Impara a parlarti 14

Quindi ricorda i tuoi pensieri danno la direzione alla tua vita,
e ciò che presenti alla tua mente ti tornerà indietro.
Impara a parlarti.

Quando si ha a che fare con la mente subconscia , maggiore è lo sforzo conscio, meno sarà quello subconscio.  Quando cerchi di dormire, di ricordare, e ti agiti, “oh mio Dio non ci riuscirò”, avverrà che non ricorderai nulla e inizierai a girare intorno come un cane che si morde la coda….sicuramente non dormirai, non ricorderai, perché la mente sarà troppo impegnata a darti esattamente ciò che stai esprimendo. Invece se si parla alla mente in modo semplice tipo “dimmi dove ho messo i documenti, il nome delle province italiane”, dai un’istruzione alla mente e fai altro, la mente si metterà al lavoro e farà ciò che vuoi.

Ricordati che lo stress blocca il pensiero logico, quando sei stressato la tua mente pensa:”ci deve essere un leone da qualche parte….fammi spostare tutto il sangue dal cervello e metterlo nel cuore e nei polmoni per poter scappare più veloce”. Si attiva il meccanismo primario della fuga.

Abbassa lo stress, chiedi bene alla mente e lei ti risponderà, ma tu devi farlo chiaro perché la tua mente lavora per te. Non puoi dire a un decoratore semplicemente dipingi tutte le pareti  della mia casa, devi essere specifico, e dettagliato e seguirlo; lo stesso se vai al ristorante, non dici portami cibo, ma chiedi pietanze e come le vuoi cotte, le quantità ecc….lo stesso per la mente, anche alla tua mente devi parlare così come faresti con il decoratore e con il cameriere.

La mente non può mantenere convinzioni contrastanti, ecco perché anche persone di grande successo spesso a un certo punto si bloccano e non riescono ad andare oltre, in quanto credenze limitanti profonde, rendono incoerente e contrastante il loro tentativo di evoluzione. Questo è il momento di rivolgersi a un professionista con cui superare questi limiti.

Molti di questi schemi limitanti si creano da bimbi e si incancreniscono nel nostro inconscio. I bimbi possono lavorare solo al tempo presente, non capiscono domani, i bimbi rispondono solo a parole che creano immagini, più le immagini sono vivide, più potente sarà la risposta. Dire “sei un bravo bimbo” non è sufficiente, dire” sei magnifico, un dono della scienza, un genio, oppure quello che amo di te è che sei così bravo a cucinare, o quanto tu ami imparare e non importa dei voti”, questo è ciò che funziona. Più riesci a rendere l’immagine buona meglio sarà la risposta.

La mente di un bimbo non riconosce le parole neutre dire “non versare il bicchiere” farà si che loro sentano solo versare e splash, tutto sul pavimento. Dire invece” guarda il bicchiere, concentrati sul bicchiere e tutto resterà dentro” farà si che il bimbo abbia un’immagine chiara di quello che deve fare. I bimbi capiscono le cose che creano un’immagine, dire di non versare il succo creerà in loro l’immagine del succo a terra, e dire “non riesci proprio a non gettarlo ovunque, sei un cicciaccione”….creerà l’immagine di sé che è disordinato e non riuscirà mai  a non far cadere le cose.

Cosa c’è di sbagliato in me?  Nulla. Semplicemente sei stato condizionato, questo è ciò ce non va in te.

 Se credi in qualcosa e te lo ripeti tante e tante volte,  diventa vero.

Devi usare le parole esprimendo ciò che vuoi raggiungere veramente,  se usi parole potenti avrai una vita potente, se comprendi le regole della mente e le metti in pratica sarai tu a guidare la nave e non sarai più una barchetta alla deriva.

pexels vie studio 7004946
Impara a parlarti 15

Una volta che questa mente inizia a lavorare per te, una volta che sei beato per natura, non c’è più paura di soffrire, la tua mente diventerà un fantastico strumento di benessere.

Sadhguru